Inventa di aver visto sparatoria, famosa su YouTube in una notte

lunedì 25 maggio 2009 11:18
 

CANBERRA (Reuters) - Una donna australiana è diventata una celebrità su Internet dopo aver raccontato di aver assistito a una sparatoria a Sidney a tarda notte, e sono state create magliette e tazze in suo onore. Ma c'è un problema: si è inventata tutto.

Il racconto della sparatoria fatto dalla 19enne Clare Werbeloff, con tanto di effetti sonori e imitazioni delle persone coinvolte, è diventato un tormentone nel giro di una notte sul sito di video sharing YouTube, con oltre 500.000 visite.

La ragazza ha quindi ricevuto inviti ad apparire in diverse trasmissioni televisive e addirittura un'offerta per fare un servizio fotografico per un bikini.

Ma i media australiani si sono trovati in una situazione molto imbarazzante quando il neo assunto agente di Werbeloff ha ammesso che in realtà la sua cliente non aveva assistito alla sparatoria, e ha detto alla polizia che aveva inventato la storia per la telecamera di una rete televisiva sul posto.

Abrams ha spiegato ai media australiani che Werbeloff non intende fornire dettagli sulle ragioni che l'hanno spinta a inventare la storia, ma ha negato che il video fosse una trovata pubblicitaria.

La ragazza si è nascosta dai media che sono accorsi davanti a casa sua.

Il 27enne vittima della sparatoria, Sydneysider Justin Kallu, ferito a un ginocchio, non ha trovato l'episodio divertente.

"Sono un po' infastidito perché mi hanno sparato e ho rischiato la vita, mentre questa ragazza sta diventando famosa solo perché non ha cervello", ha detto Kallu commentando i quotidiani via e-mail.

 
<p>Chad Hurley (a sinistra) e Steve Chen, co-fondatori di YouTube. REUTERS/Philippe Wojazer</p>