Papa a Cassino esprime solidarietà a cassintegrati e licenziati

domenica 24 maggio 2009 13:34
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Papa Benedetto, in visita a Cassino, la città del celebre monastero benedettino e di un'importante fabbrica della Fiat, ha detto oggi di essere consapevole della situazione difficile in cui versano molti operai, chiedendo ad amministratori e imprenditori soluzioni alla crisi occupazionale.

"So quanto sia critica la situazione di tanti operai", ha detto il Papa nella sua omelia in una piazza di Cassino.

Benedetto ha espresso solidarietà "a quanti vivono in una precarietà preoccupante, ai lavoratori in cassa integrazione o addirittura licenziati".

"La ferita della disoccupazione che affligge questo territorio induca i responsabili della cosa pubblica, gli imprenditori e quanti ne hanno la possibilità a ricercare, con il contributo di tutti, valide soluzioni alla crisi occupazionale, creando nuovi posti di lavoro a salvaguardia delle famiglie", ha detto Benedetto XVI.

Sul solco della spiritualità benedettina, che enfatizza il lavoro, -- ha aggiunto il Papa -- la comunità locale "cerca di stare a fianco dei numerosi lavoratori della grande industria presente a Cassino e delle imprese ad essa collegate".

 
<p>Papa Benedetto XVI saluta i pellegrini durante la sua visita pastorale a Cassino. REUTERS/Alessia Pierdomenico</p>