Anniversario Germania, dopo 60 anni si riscopre patriottica

venerdì 22 maggio 2009 12:13
 

di Madeline Chambers

BERLINO (Reuters) - Dopo 60 anni segnati dal ricordo del nazismo, i tedeschi stanno riscoprendo un senso di patriottismo e non si vergognano più di sventolare la loro bandiera e di cantare l'inno nazionale.

Stanno anche pensando di reintrodurre la medaglia al coraggio -- impensabile fino a dieci anni fa in un paese che ha respinto il militarismo e ha virato decisamente verso il pacifismo.

La rinnovata fiducia non aggressiva, evidente anche in una più decisa politica estera, si sta manifestando durante le celebrazioni per i 60 anni della Germania come democrazia e i 20 anni dalla caduta del muro di Berlino.

"L'anima tedesca, ferita e screditata dall'epoca nazista, è stata per gran parte guarita", ha detto Eugen Buss, professore di sociologia all'Università di Hohenheim.

"Stiamo riscontrando una normalizzazione", ha detto il professore a Reuters. Buss è stato consulente per un recente studio sull'identità della Germania, pubblicato prima delle celebrazioni per il 60esimo compleanno della costituzione, che prevedono anche feste in strada ed eventi pubblici.

Lo studio, condotto dall'Identity Foundation di Dusseldorf, ha mostrato come il doppio dei tedeschi, rispetto ad otto anni fa, siano "molto fieri" di essere tedeschi. Quasi il 73% degli intervistati ha detto che i cittadini dovrebbero mostrare più fierezza per il fatto di essere tedeschi.

L'esperienza derivata dall'istituzione della democrazia e dalla crescita economia ha insegnato, tanto ai tedeschi dell'ovest quanto a quelli dell'ovest, che hanno il diritto di provare altri tipi di sentimenti che non siano la vergogna, per quanto riguarda il proprio passato.

Questa riscoperta patriottica si è mostrata, in particolare, durante i Mondiali di calcio del 2006, nel corso dei quali i tifosi sugli spalti cantavano l'inno nazionale, sfoggiando bandiere tatuate sul volto e cappelli con i colori della Germania.   Continua...

 
<p>Immagine d'archivio di una bandiera tedesca. REUTERS/Mick Tsikas (AUSTRALIA)</p>