Sherpa scala l'Everest per la 19esima volta migliorando record

giovedì 21 maggio 2009 10:27
 

di Gopal Sharma

KATHMANDU (Reuters) - Uno sherpa nepalese ha scalato il Monte Everest per la 19esima volta oggi, portando uno striscione con la scritta "Stop al cambiamento climatico" e migliorando il suo record personale stabilito l'anno scorso.

Lo riferiscono funzionari.

Il 49enne Apa Sherpa, che vive negli Stati Uniti, ha raggiunto la vetta di 8.850 metri dal versante sudorientale, scalato per la prima volta dal neozelandese Sir Edmund Hillary e dallo sherpa Tenzing Norgay nel 1953.

"Scalare l'Everest è una cosa molto difficile", ha detto lo sherpa Ang Tshering, direttore dell'Agenzia asiatica di Trekking che ha sponsorizzato la Eco Everest Expedition a cui ha partecipato Apa.

"Sta diventando sempre più complicato a causa del cambiamento climatico, che ha fatto sciogliere i ghiacciai facendo allargare i crepacci".

Apa, che ha raggiunto la cima per la prima volta nel 1990, è nato nel distretto di Solukhumbhu, Nepal, in cui sorge il Monte Everest, ma adesso vive a Salt Lake City, nello Utah.

Ha portato con sé uno speciale vaso di metallo contenente offerte buddiste di buon auspicio al punto più alto del mondo, nella speranza di attirare l'attenzione mondiale sugli effetti del cambiamento climatico sull'Himalaya.

Attivisti ambientali sostengono che i ghiacciai himalayani si stiano ritirando rapidamente a causa del cambiamento climatico, minacciando le vite di milioni di persone che dipendono da essi per reperire acqua.

Oltre 3.000 persone hanno scalato l'Everest dai versanti nepalese e tibetano dal 1953.

 
<p>Apa Sherpa saluta prima di lasciare il campo base del Monte Everest. REUTERS/Shruti Shrestha</p>