Usa, accusa chiede 19 anni di carcere per Phil Spector

mercoledì 20 maggio 2009 11:07
 

LOS ANGELES (Reuters) - Se i pubblici ministeri di Los Angeles vedranno accolte le loro richieste, l'omicida Phil Spector avrà circa 88 anni quando potrà essere liberato sulla parola.

Nei documenti consegnati oggi, gli avvocati dell'accusa hanno richiesto infatti una condanna di 19 anni, da scontare nella prigione di stato, per l'eccentrico produttore musicale.

La sentenza dovrebbe arrivare il 29 maggio.

Spector, 69 anni, è stato condannato lo scorso mese per omicidio di secondo grado dell'attrice 40enne Lana Clarkson. Spector è rimasto in detenzione preventiva da quando è stato letto il verdetto, nel suo secondo processo. Il primo, datato 2007, si era infatti concluso con un nulla di fatto.

Il produttore, che ha lavorato con i Ronettes, i Beatles, Cher e Leonard Cohen, ha sempre negato di aver ucciso la Clarkson. I suoi avvocati hanno sempre parlato di suicidio da parte dell'attrice che, depressa per il fallimento della sua carriera, si sarebbe sparata in bocca nella casa di Spetcor a Los Angeles.

Per l'accusa, l'omicidio della Clarkson faceva parte dei giochi, fatti di armi e violenza, che Spector era solito fare con le donne.

"Lana Clarkson è stata l'ultima di una serie di donne, vittime degli assalti omicidi di Phil Spector", ha scritto nella richiesta di condanna il pubblico ministero Alan Jackson.

"Questa corte ha sentito i racconti di sei donne, ognuna delle quali ha parlato degli incontri con Spector, durante i quali il produttore ha puntato loro una pistola contro, minacciandole di morte", ha scritto Jackson.

In un documento separato, l'accusa ha chiesto al giudice che Spector paghi oltre 16.800 dollari alla famiglia della Clarkson e 9.740 dollari per le spese relative al funerale e alla sepoltura.

 
<p>Produttore musicale Phil Spector in aula durante il processo per omicidio di secondo grado. REUTERS/Al Seib/Pool</p>