May 19, 2009 / 3:36 PM / 8 years ago

Cannes, Almodovar dirige ancora la Cruz in un omaggio al cinema

3 IN. DI LETTURA

<p>Penelope Cruz a Cannes.Vincent Kessler</p>

CANNES (Reuters) - Il regista spagnolo Pedro Almodovar rende omaggio ai cineasti e alla sua musa Penelope Cruz in "Los Abrazos Rotos" (Abbracci rotti), film su un regista che ha una relazione passionale con la sua prima attrice.

La pellicola, che vede per la quarta volta la collaborazione di Almodovar con la Cruz ed è in gara al festival di Cannes, include una scena di "Viaggio in Italia" di Roberto Rossellini con Ingrid Bergman e George Sanders, e rivisita anche "Donne sull'orlo di una crisi di nervi", grande successo del 1998 del regista spagnolo.

"Credo fermamente che il cinema possa rendere la vita più perfetta", ha detto il cineasta premio Oscar oggi ai giornalisti, dopo che il film è stato calorosamente applaudito alla proiezione per la stampa.

Cruz interpreta Lena, una segretaria che ha una relazione con il suo ricco capo Ernesto. E' anche un'aspirante attrice e viene notata dal carismatico regista Mateo Blanco, del quale velocemente si innamora.

Quando Mateo perde la vista a causa di un incidente automobilistico, adotta lo pseudonimo Harry Caine e si reinventa completamente, per evitare i dolorosi ricordi del passato.

Almodovar ha paragonato l'esperienza del suo personaggio a quella del suo paese, dicendo che la Spagna ha giustamente seppellito il suo passato dopo la fine del fascismo negli anni 70.

"In quel momento era necessario dimenticare il passato. La Spagna è un paese democratico da oltre 30 anni ora...Le cose sono cambiate. E' venuto il momento di recuperare quelle memorie. E' anche indispensabile farlo".

Sfida Attoriale

La Cruz ha spiegato che interpretare Lena e il personaggio di Lena nel film dentro il film è stato un test per le sue capacità di attrice.

"Il film nel film non era facile, direi l'opposto, e anche più difficile", ha spiegato il premio Oscar come miglior attrice non protagonista in "Vicky Cristina Barcelona" di Woody Allen.

"Qualche volta nello stesso giorno passavo da un personaggio all'altro...Ero un po' confusa".

Almodovar è conosciuto per i suo forti ruoli femminili nei film, nei quali ha anche reso omaggio alle donne che lo hanno allevato.

Ma il regista -- tra i favoriti a Cannes per la Palma d'Oro, che non ha mai vinto -- ha detto che gli uomini da ora avranno più rilievo.

"Finora i miei personaggi maschili mi intimidivano in qualche modo perché prendevo me come riferimento. Ma ora mi sento sempre meno intimidito e troverete sempre più personaggi maschili nei miei film".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below