Farrah Fawcett piange e scherza davanti suo film lotta cancro

martedì 19 maggio 2009 10:49
 

di Christine Kearney

NEW YORK (Reuters) - Farrah Fawcett si è emozionata guardando in televisione un documentario sulla sua battaglia persa contro il cancro, ma ha anche avuto lo spirito di fare una battuta, secondo i suoi amici più stretti.

"Ha pianto diverse volte. E' stato molto commovente per lei", ha detto ieri la sua amica Alana Stewart, ex moglie del cantante Rod Stewart, durante un'intervista al programma "Today" della Nbc. "E' stato un viaggio molto, molto lungo, e ripercorrerlo probabilmente è stato un po' doloroso".

Quasi nove milioni di spettatori si sono sintonizzati per guardare il video diario, "Farrah's Story", trasmesso venerdì, ha detto la Nbc.

Il documentario di 90 minuti, per la maggior parte narrato da Fawcett stessa, fa capire chiaramente che l'attrice è vicina alla fine dei suoi giorni. Mostra anche le numerose cure mediche a cui si è sottoposta negli ultimi due anni, e le ultime settimane in cui è stata costretta a letto sotto l'effetto di pesanti farmaci che le consentivano a malapena di riconoscere suo figlio.

Ryan O'Neal, compagno di lunga data di Fawcett, ha detto a "Today" che Fawcett aveva un "battito cardiaco lento" quando ha iniziato a guardare il film, che poi ha continuato ad aumentare nel corso della proiezione.

Ha anche avuto la forza di fare una battuta sull'andamento degli ascolti.

"Le ho detto, 'siamo andati bene ieri sera', e lei ha chiesto, "Quali sono stati i numeri?' ... e mi ha fatto sorridere che avesse ancora in testa questi termini", ha detto O'Neal.

A Fawcett, 62 anni,ex protagonista della serie tv "Charlie's Angels" è stato diagnosticato un tumore al colon nel 2006, che si è diffuso al fegato due anni fa.

Il documentario include scene di Fawcett l'anno scorso mentre si radeva a zero i capelli che avevano iniziato a cadere per la chemioterapia., e ha suscitato reazioni controverse. Il New York Times l'ha definito "terribile". L'Entertainment Weekly ha scritto che è "a tratti insopportabile, a tratti affascinante".

 
<p>Le 'Charlie's Angels', ovvero le attrici Farrah Fawcett (s), Kate Jackson e Jaclyn Smith, durante una cerimonia per il produttore Aaron Spelling ai Prime time Emmy Awards a Los Angeles il 27 agosto 2006. REUTERS/Mike Blake</p>