Vela, l'America's Cup si terrà a febbraio 2010

giovedì 14 maggio 2009 21:48
 

NEW YORK (Reuters) - La corte suprema dello stato di New York oggi ha deciso che la prossima America's Cup di vela si terrà nel febbraio 2010, dando ragione al Golden Gate Yacht Club, ma ordinando al club di rivelare i dettagli sull'imbarcazione che intende usare in gara.

Il team Bmw-Oracle e i campioni in carica di Alinghi sono rimasti bloccati in una disputa legale per due anni sulla gestione della gara.

A Bmw-Oracle, sponsorizzata dal Golden Gate Yacht Club (Ggyc), e agli svizzeri di Alinghi, che regatano sotto i colori della Societe Nautique de Geneve (Sng), è stato ordinato di selezionare un mediatore entro una settimana per tornare a pianificare la gara più prestigiosa della vela.

Il giudice Shirley Werner Kornreich ha ordinato alle due squadre rivali di riprendere i negoziati con un mediatore e ha deciso che la competizione si terrà a Valencia, Spagna, o in un'altra località decisa da Sng, che in quanto vincitore in carica ha diritto di decidere il campo di gara.

Kornreich ha inoltre deciso che Ggyc deve certificare la sua barca e presentare il certificato a Sng e che se l'imbarcazione non soddisferà le linee guida dell'America's Cup, il team potrebbe rischiare la squalifica.

Tom Ehman, portavoce di Ggyc, ha detto di essere molto soddisfatto della sentenza.

"La migliore notizia è che l'America's Cup tornerà in acqua, quello che abbiamo sempre voluto...nel febbraio 2010", ha detto ai giornalisti fuori dal tribunale, aggiungendo che la gara coinvolgerà due team invece dei diversi sfidanti degli ultimi anni.

In aula, Barry Ostrager, avvocato di Sng, ha detto che sarà "possibile", ma "difficile" tenere la gara a febbraio e più tardi ha aggiunto che "non sarà a Valencia".

"E' pericoloso fare una gara nell'emisfero boreale a febbraio", ha detto al giudice, sostenendo che la competizione si dovrebbe tenere a maggio per il suo tempo più mite.   Continua...