Lazio-Samp: tre tifosi arrestati e 7 denunciati, agenti feriti

giovedì 14 maggio 2009 11:28
 

ROMA (Reuters) - Tre tifosi sono stati arrestati e altri sette denunciati tra ieri sera e questa notte a Roma in occasione della finale di Coppa Italia Lazio-Sampdoria, come si legge in una note delle forze dell'ordine.

Due tifosi della Sampdoria sono stati arrestati prima della partita all'ingresso dello stadio, uno perché trovato in possesso di un fuoco d'artificio e l'altro per resistenza a pubblico ufficiale. Altri quattro tifosi della Lazio sono stati invece denunciati per avere scavalcato le barriere interne allo stadio.

Al termine della partita sono stati denunciati altri tre tifosi: uno della Sampdoria, che aveva cercato di entrare in campo, e altri due della Lazio per aver lanciato dei fumogeni.

Dopo la partita, durante i controllo preventivi predisposti nel centro di Roma e in particolare in Piazza del Popolo, in Piazza di Spagna ed in via Condotti, poliziotti in borghese hanno arrestato un tifoso della Lazio che aveva aggredito un agente della Mobile, a cui è stata diagnosticata una frattura.

"Nello stesso contesto sono stati danneggiati alcuni mezzi, in particolare una volante, ed hanno riportato delle contusioni varie quattro appartenenti alle forze dell'Ordine, due poliziotti e due carabinieri, medicati e dimessi con prognosi dai 4 ai 10 giorni salvo complicazioni", si legge in una nota.

 
<p>Una immagine della curva della Lazio all'Olimpico. REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY)</p>