Arte,compratori offrono prezzi inferiori per opere contemporanee

mercoledì 13 maggio 2009 13:07
 

di Christopher Michaud

NEW YORK (Reuters) - La prima vendita di primavera di pezzi d'arte contemporanea e del dopoguerra ha ottenuto un buon risultato ieri, mentre la casa d'aste Sotheby's e i suoi clienti si sono adeguati al calo del mercato dell'arte facendo aste più piccole e a prezzi decisamente più bassi.

L'incasso totale della vendita, pari a 47 milioni di dollari incluse le commissioni, è leggermente inferiore alla stima di 52 milioni di dollari, e sono stati comprati l'80% dei 48 lotti all'asta.

I funzionari di Sotheby's si sono detti soddisfatti del risultato, nonostante i proventi della vendita siano meno della metà dell'incasso realizzato solo sei mesi fa.

"Il mercato dell'arte contemporanea è vivo e va bene" e "ha risposto alla ritaratura", ha detto Tobias Meyer, direttore di arte contemporanea in tutto il mondo a Sotheby's e banditore d'asta.

"Naturalmente abbiamo visto un calo dei prezzi", ha detto Meyer, ma non un calo dell'attività. Nuovi compratori si sono aggiunti al sempre più internazionale gruppo di offerenti, mentre il 25% dei prezzi di ieri hanno superato le stime, ha detto.

Al contrario, i partecipanti all'asta di novembre "erano rimasti sulle stime più basse e poi si erano fermati", ha detto lo specialista internazionale Anthony Grant. "Adesso il terreno sembra un po' più solido".

La vendita di ieri ha visto una partecipazione abbastanza vivace, e diversi lotti hanno attratto l'attenzione di mezza dozzina di offerenti.

Il pezzo più importante in offerta, "Baroque Egg With Bow", di Jeff Koons, è stato venduto per 5,5 milioni di dollari.