Giornalista Usa in carcere in Iran, corte rivedrà caso domani

sabato 9 maggio 2009 10:19
 

TEHERAN (Reuters) - Si terrà domani in un tribunale iraniano un'udienza sull'appello presentato dalla giornalista iraniano-americana, Roxana Saberi, contro la sentenza che l'ha condannata a otto anni di carcere per spionaggio, secondo quanto riferito dal suo avvocato oggi.

"L'udienza in corte d'appello si terrà domani", ha spiegato a Reuters l'avvocato di Saberi, Abdolsamad Khorramshahi.

Khorramshahi ha detto di non sapere quando la corte pronuncerà la sua sentenza, "Il verdetto potrebbe arrivare la prossima settimana o in qualunque altro momento. Non è chiaro quando (potrebbe essere pronunciato)."

Saberi è entrata in carcere lo scorso 18 aprile dopo essere stata accusata di spionaggio al servizio degli Stati Uniti, acerrimo nemico dell'Iran. Il padre di Saberi ha detto che la giornalista 32enne aveva iniziato uno sciopero della fame il 21 aprile nel carcere di Evin a Teheran in segno di protesta e lo ha terminato lunedì.

L'amministrazione Usa del presidente Barack Obama, che ha offerto un nuovo corso nei rapporti con l'Iran se Teheran "scioglierà il suo pugno", ha detto che le accuse di spionaggio contro Saberi sono prive di fondamento e ha chiesto la sua immediata liberazione.

Il caso è destinato a complicare gli sforzi di Washington alla ricerca di una riconciliazione con la Repubblica Islamica.

 
<p>Roxana Saberi. REUTERS/Stringer</p>