David: "Gomorra" miglior film e regia,ma 7 premi anche al "Divo"

venerdì 8 maggio 2009 21:47
 

MILANO (Reuters) - Finisce in parità la sfida per il David di Donatello dei film "Gomorra" e "Il Divo", anche se la pellicola ispirata al bestseller di Roberto Saviano porta a casa gli ambiti riconoscimenti per miglior film e migliore regia.

Secondo quanto si legge sul sito del premio cinematografico, giunta alla sua 53esima edizione, i film diretti da Matteo Garrone e da Paolo Sorrentino hanno ottenuto sette statuette ciascuno, dopo essere partiti rispettivamente con 11 e 16 nomination.

Al "Gomorra" - che ha vinto il Grand Prix al festival di Cannes ma si è visto sfumare la gara per la nomination agli Oscar - sono andati i premi per miglior film, migliore regista (Garrone), migliore sceneggiatura e migliore produttore (Domenico Procacci). Come anche i riconoscimenti per migliore canzone originale (Herculaneum), migliore montatore (Marco Spoletini) e migliore fonico di presa diretta (Maricetta Lombardo).

Per Il film di Sorrentino, che narra dell'ex presidente del Consiglio Giulio Andreotti, all'attore Toni Servillo, già premiato lo scorso anno e interprete anche in "Gomorra", è andato il premio come migliore attore protagonista e a Piera degli Esposti quello di migliore attrice non protagonista. Premi anche per fotografia (Luca Bigazzi), musica (Teho Teardo), trucco (Vittorio Sodano), acconciature (Aldo Signoretti) e migliori effetti speciali visivi (Nicola Sganga, Rodolfo Migliari per Vision).

Altre statuette sono andate ad Alba Rohrwacher, migliore attrice protagonista per "Il Papà di Giovanna" e a Giuseppe Battiston, migliore attore non protagonista in "Non Pensarci".

 
<p>I registi Matteo Garrone e Paolo Sorrentino a Cannes. REUTERS/Jean-Paul Pelissier</p>