Ippica, cavalla della regina Elisabetta positiva all'antidoping

venerdì 8 maggio 2009 17:40
 

Di Dave Thompson

LONDRA (Reuters) - Una cavalla di proprietà della regina Elisabetta d'Inghilterra è risultata positiva ad un test antidoping. Lo ha riferito La British Horseracing Authority.

L'allenatore Nicky Henderson è stato posto sotto accusa dalla Bha dopo che la cavalla Moonlit Path è stata trovata positiva, alla fine di una corsa disputata ad Huntingdon lo scorso febbraio, in cui era arrivata sesta su 11 partecipanti alla gara a ostacoli per debuttanti.

La sostanza incriminata è l'acido tranessamico, una sostanza comunemente messa in commercio col nome di Cyklokapron e utilizzata tanto dalle persone quanto dagli animali per prevenire emorragie.

E' una sostanza che non rientra nel novero di quelle vietate in alcuni stati degli Usa, ma è proibita in Gran Bretagna, dove si richiede che ai cavalli non siano somministrati medicinali il giorno della corsa.

Henderson, 58 anni, è uno dei principali allenatori inglesi e ha vinto Il Champion Hurdle a Cheltenham ,lo scorso marzo, per la quarta volta. In un comunicato dello stesso Henderson si legge che "sfortunatamente Moonlit Path è risultata positiva all'antidoping nella sua corsa di debutto a Huntingdon".

"La sostanza è stata somministrata dal mio veterinario esclusivamente nell'interesse della salute dell'animale, senza l'intenzione di migliorare le prestazioni", ha fatto sapere l'allenatore.

La Bha ha risposto sul suo sito online che Henderson è stato accusato di aver infranto le regole e di "aver fatto somministrare o aver consentito che venisse somministrato dell'acido tranessamico a Moonlite Path, con l'intenzione di alterarne la performance o con la consapevolezza che la prestazione sarebbe potuta essere alterata da tale farmaco".

Moonlit Path è uno dei 41 cavalli di proprietà della regina Elisabetta, appassionata di ippica da molto tempo.