Calcio, Champions: United-Barca, Roma ha la sua finale da sogno

giovedì 7 maggio 2009 11:26
 

Di Mitch Phillips

LONDRA (Reuters) - Sicuramente non saranno d'accordo né i giocatori del Chelsea né il tecnico dell'Arsenal Arsene Wenger, ma la finale di Champions League tra Manchester United e Barcellona è uno spettacolo che tutti gli appassionati di calcio dovrebbero accogliere con gioia.

Entrambe le squadre hanno dimostrato di apprezzare il calcio offensivo e la sfida tra Cristiano Ronaldo e Messi è quella tra i due giocatori, in questo momento, più forti al mondo.

Le due squadre sono arrivate alla finale di Roma del 27 maggio con cammini molto diversi, il Manchester United schiantando l'Arsenal, il Barcellona, invece, grazie al gol in trasferta, che gli ha consentito di pareggiare 1-1 contro il Chelsea e di qualificarsi per la finale.

Ma il gioco spettacolare dei catalani era stato ben imbrigliato dagli inglesi, tanto è vero che, dopo non essere riusciti a segnare nemmeno un gol nella partita di andata al Camp Nou, agli uomini di Guardiola sono serviti 92 minuti per segnarne uno a Stamford Bridge.

In ogni caso, il gol di Andres Iniesta, splendido mix di potenza e tecnica, consentirà ai tifosi neutrali di avere la loro finale da sogno.

"Non cambieremo il nostro modo di giocare. Sarà una grande finale, perchè noi attaccheremo, segneremo e non ci chiuderemo in difesa. E questo il Manchester lo sa. Loro sono i campioni in carica, hanno una squadra incredibile e un allenatore con grande esperienza. Ma noi siamo il Barcellona", ha detto il tecnico dei catalani Pep Guardiola.

Nella finale del 27 maggio saranno, però, assenti alcuni protagonisti. Darren Fletcher è stato espulso durante la semifinale con l'Arsenal e non sarà della partita, così come Abidal e Dani Alves mancheranno nelle fila dei blaugrana. Dovrebbe invece recuperare Thierry Henry, ieri assente per un problema al ginocchio.

Sir Alex Ferguson, tecnico dei Red Devils, darà così la caccia alla sua terza Champions League da quando è alla guida dello United, mentre Pep Guardiola, alla sua prima stagione da allenatore, cercherà di portare nella bacheca dei catalani la terza Coppa dei Campioni della loro storia, una delle quali, tra l'altro, conquistata proprio con Guardiola in campo.

 
<p>Calcio, Champions: United-Barca, Roma ha la sua finale da sogno. REUTERS/Albert Gea</p>