Chef e ristoranti di New York dominano i premi culinari Usa

martedì 5 maggio 2009 10:26
 

Di Richard Leong

NEW YORK (Reuters) - Gli chef e i ristoranti di New York si sono aggiudicati quasi tutti i premi più prestigiosi dell'edizione di quest'anno dei James Beard Award, il più importante riconoscimento nel mondo culinario a stelle e strisce. Il pioniere del "farm-to-table" Dan Barber è stato incoronato chef dell'anno.

Barber ha sconfitto il veterano newyorchese Tom Colicchio, Jose Andres di Washinghton e Paul Kahan di Chicago. Il bistreau Jean Georges, fiore all'occhiello dello chef Jean-Georges Vongerichten, ha vinto, invece, nella categoria dei ristoranti.

Barber è considerato il pioniere del movimento "farm-to-table", una serie di ristoranti che basano le loro fortune su ingredienti stagionali prodotti da agricoltori locali.

Uno dei suoi due ristoranti, il Blue Hill at Stone Barns, si trova in una fattoria a nord di New York, mentre il ristorante gemello, il Blue Hill, è proprio nel cuore di New York City.

"Il lavoro artigianale che ha fatto al Blue Hill e allo Stone Barns ha raccolto consensi a livello nazionale, quindi non stupisce che i suoi colleghi gli abbiano assegnato questo riconoscimento", ha detto Susan Ungaro, presidente della James Beard Foundation.

Lo chef Nate Appleman, dell'A16 di San Francisco, è stato nominato miglior chef emergente.

Jean Georges, bistreau di New York che vanta anche tre stelle nella guida Michelin, ha vinto il premio come miglior ristorante, mentre Momofuku Ko, che già si fregia di due stelle Michelin, ha vinto il premio come miglior nuovo ristorante.

"Il fatto che New York abbia dominato l'edizione di quest'anno è solo il risultato delle votazioni della giuria, formata dai migliori interpreti delle passate edizioni", ha detto la Ungaro.   Continua...