Cinema, arriva sul grande schermo "Angeli e demoni" di Dan Brown

venerdì 1 maggio 2009 12:59
 

ROMA (Reuters) - Dopo il "Codice da Vinci", lo scienziato Robert Langdon torna al grande schermo con un alleato nel Vaticano nell'ultimo adattamento cinematografico di un romanzo di Dan Brown.

"Angeli e demoni", che vede ancora nei panni del protagonista Tom Hanks ed è diretto da Ron Howard, sarà presentato in anteprima mondiale a Roma lunedì prossimo, a pochi passi dalla Santa Sede.

Nel film, Langdon viene reclutato dal Vaticano dopo la morte del Papa e il rapimento di quattro cardinali dati come favoriti per la sua successione.

Langdon corre attraverso la Città eterna alla scoperta di indizi legati ad una antica società segreta, gli Illuminati.

"Non è l'uomo in cui il Vaticano crede, è l'uomo di cui il Vaticano ha bisogno", spiega Howard nelle note di produzione del film.

Ewan McGregor interpreta il ruolo del "Camerlengo", che gestisce il Vaticano nell'interregno tra la morte del Pontefice e l'elezione del suo successore.

"Sembra un uomo che farà il possibile per salvare la Chiesa dagli Illuminati e da tutto quello che rappresentano", spiega l'attore parlando del suo personaggio nel film, che uscirà il 13 maggio in Italia e il 15 negli Usa.

Il "Codice Da Vinci" -- che ha incassato oltre 750 milioni di dollari in tutto il mondo -- aveva fatto infuriare il Vaticano e alcuni cattolici per la trama, in cui si spiegava che Gesù era sposato con Maria Maddalena e aveva avuto dei figli, dando origine ad una stirpe mantenuta segreta per secoli dalla Chiesa.

 
<p>Una immagine di archivio di Tom Hanks. REUTERS/Phil McCarten</p>