Olanda, morto l'uomo che ieri ha investito la parata reale

venerdì 1 maggio 2009 11:18
 

AMSTERDAM (Reuters) - L'olandese che ieri ha tentato di attaccare la regina Beatrice e la sua famiglia guidando un'auto contro un bus che li stava trasportando in una parata è morto nella notte per le ferite riportate nello scontro.

Lo ha riferito il pubblico ministero.

Cinque persone sono morte e circa una dozzina sono rimaste feriti quando l'auto è piombata sulla folla di spettatori mancando il bus di 4-5 metri, prima di schiantarsi contro un monumento nel centro di Apeldoorn, a circa 90 km a est di Amsterdam.

Il magistrato che aggiunto che il 38enne è morto intorno alle 3 di questa notte.

L'uomo era accusato di aver tentato di attaccare la famiglia reale e aveva detto alla polizia che la sua azione era deliberatamente rivolta verso i reali, anche se la motivazione non è chiara.

Né armi né esplosivo sono stati trovati nella casa dell'uomo durante la perquisizione delle forze dell'ordine, scrive l'agenzia di stampa olandese Anp, e non ci sono segnali che altre persone siano coinvolte nella pianificazione dell'attacco.

La regina Beatrice era accompagnata dalla principessa Maxima, moglie dell'erede al trono Willem-Alexander, e dai suoi figli nel bus aperto che li stava portando ad un palazzo ad Apeldoorn, nell'ambito della festività annuale della Giornata della regina.

 
<p>L'auto piombata sulla parata in Olanda. REUTERS/Robin Utrecht/Pool</p>