Calcio e razzismo, Juve-Lecce si giocherà col pubblico

giovedì 30 aprile 2009 22:07
 

ROMA (Reuters) - La partita Juventus-Lecce si giocherà davanti al pubblico.

Lo ha deciso l'Alta Corte di Giustizia Coni, che oggi pomeriggio a Roma, presso la sede del Coni, ha esaminato il ricorso della società torinese contro la decisione della Corte di Giustizia Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, che aveva comminato la sanzione della disputa di una partita a porte chiuse.

"L'Alta Corte di Giustizia ... ritenuto opportuno acquisire la motivazione della decisione della Corte di Giustizia Federale della Figc... considerato che la complessità della questione proposta consiglia che l'esecuzione avvenga solo dopo che questa Alta Corte possa emettere una pronuncia dopo l'acquisizione della motivazione anzidetta; riservata ogni pronuncia definitiva cautelare, sospende l'esecuzione della decisione impugnata fino al 15 maggio 2009", si legge sul sito Coni nel dispositivo della Corte. Che ha fissato l'udienza per l'esame della sospensiva e del merito al 14 maggio 2009 ed ha disposto la comunicazione della presente ordinanza alle parti tramite i loro difensori.

La sanzione alla Juventus era stata decisa in seguito agli slogan razzisti del pubblico ai danni del giocatore interista di origine africana Mario Balotelli durante Juve-Inter.