Hugh Jackman torna nelle sale con Wolverine

mercoledì 29 aprile 2009 09:52
 

Di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - Hugh Jackman torna venerdì nelle sale Usa, con il ruolo del mutante dotato di artigli che lo ha reso una star. Esce, infatti, "X-Men Origins: Wolverine", ritorno al cinema dell'attore dopo il ruolo di presentatore avuto agli ultimi Oscar e la partecipazione al film romantico "Australia", rivelatosi un flop ai botteghini statunitensi.

E' la quarta volta che Jackman interpreta il personaggio di Wolverine, un ruolo ottenuto nel 2000, quando l'attore australiano veniva dall'esperienza a Londra nel musical "Oklahoma".

Il primo X-Men, uscito proprio nel 2000, ha incassato 296 milioni di dollari nei botteghini di tutto il mondo, dando una grandissima spinta pubblicitaria ai film basati sui fumetti. Il sequel del 2003 ha incassato 408 milioni di dollari, mentre il film del 2006 "X-Men: The Last Stand " è andato ancora meglio, toccando quota 459 milioni di dollari.

Paul Dergarabedian, presidente di Media by Numbers, società che si occupa di verificare l'andamento dei film ai botteghini, ha previsto che "X-Men Origins:Wolverine" possa raggiungere, negli Usa, tra gli 85 e i 100 milioni di dollari nel primo weekend di programmazione, che apre anche la stagione estiva di Hollywood.

Jackman, 40 anni, ha definito una sfida l'interpretare Wolverine, a causa dell'"energia prolungata" richiesta durante le riprese.

"Devi sentire dentro che lui potrebbe esplodere in qualsiasi momento", ha detto riferendosi al suo personaggio.

 
<p>L'attore Hugh Jackman, protagonista di "X-Men Origins: Wolverine", da oggi nelle sale italiane. REUTERS/Mario Anzuoni</p>