Europee, Berlusconi: deludente polemica su candidate donne

martedì 28 aprile 2009 22:07
 

VARSAVIA (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha definito "deludente" la polemica nata intorno alle possibili candidate del Pdl alle prossime elezioni europee, smentisce che i nomi circolati sui giornali corrispondano a quelli delle persone che saranno effettivamente scelte e rifiuta comunque l'idea che donne dello spettacolo possano essere ritenute a priori non idonee a ricoprire una carica politica.

Parlando a Varsavia con i giornalisti, Berlusconi ha detto: "Mi sembra veramente assurdo che una persona che ha una o due lauree e conosce diverse lingue, per il solo fatto di essere stata in televisione o di avere fatto cose nell'informazione o nello spettacolo, sia da considerarsi preclusa alla politica".

Berlusconi ha definito "quasi tutte inventate" le candidature circolate sui giornali e si è definito "supporter solo di una, Laura Comi, che è bravissima".

"E' comunque escluso che ci sia qualche candidata che non sia già stata attiva in An o Forza Italia", conclude il premier.