Calcio e razzismo, respinto ricorso Juve su partita porte chiuse

martedì 28 aprile 2009 18:23
 

MILANO (Reuters) - La Juventus giocherà domenica prossima la partita con il Lecce a porte chiuse, dopo aver perso il ricorso contro la decisione presa nei giorni scorsi dalla Figc.

La punizione era stata inflitta ai bianconeri dopo che alcuni tifosi avevano ripetutamente gridato insulti razzisti contro l'attaccante dell'Inter Mario Balotelli nella partita finita 1-1 a Torino.

Oggi la Federazione Italiana Giuoco Calcio ha annunciato che l'appello della Juve è stato respinto e che la partita si svolgerà alle 15 di domenica senza spettatori.

Il club è stato criticato dai media per aver cercato di cambiare la decisione sotto la spinta di alcuni tifosi, secondo cui la Juventus sarebbe stata colpita ingiustamente perché in altri casi del genere le squadre vengono soltanto multate.

 
<p>Un'azione della Juve nella partita contro l'Inter. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>