Concerto 1 maggio con Vasco, pensando a terremoto e crisi

lunedì 27 aprile 2009 15:23
 

ROMA (Reuters) - Il concerto del primo maggio godrà, quest'anno, di un cast d'eccezione, con artisti del calibro di Vasco Rossi, vera superstar di questa edizione, Giorgia, Caparezza, Marina Rei, Pfm, Edoardo Bennato e Paola Turci.

Ma quest'anno, oltre che sulle canzoni, l'attenzione sarà posta sulla crisi economica e sul terremoto in Abruzzo, come sottolineato oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione della Rai e dei sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Particolare soddisfazione è stata espressa dal presidente della Rai Paolo Garimberti per la partecipazione di Vasco Rossi, definito "valore aggiunto" dell'evento e che partecipa di nuovo al concerto dopo dieci anni. E per l'occasione ci sarà anche un ospite d'eccezione: l'attore Sergio Castellitto, che ha firmato anche lo spot della manifestazione.

"La crisi e il terremoto che ha colpito l'Abruzzo saranno i due filoni cardine dell'evento", ha detto il segretario della Cgil Guglielmo Epifani, che ha spiegato anche perché, inizialmente, era stata scelta Siracusa per la manifestazione che i sindacati organizzano la mattina del primo maggio: "Avevamo scelto Siracusa proprio perché polo industriale e, quindi, simbolo della crisi economica e dell'attenzione che noi volevamo dare al mondo del lavoro e al Mezzogiorno. Ma la sede è stata spostata a L'Aquila per mostrare la nostra solidarietà alle vittime del terremoto".

Epifani ha parlato delle iniziative che ci saranno, a margine della Festa dei Lavoratori: "Manterremo la nostra dedizione al tema del lavoro con la raccolta fondi che, per questa stagione, sarà dedicata agli orfani dei morti sul lavoro, che sono più di 9500".

A proposito dello spostamento della sede, svela un retroscena il segretario della Uil Luigi Angeletti: "Anche l'anno scorso volevamo organizzare le manifestazioni del primo maggio a L'Aquila, perché era una delle città più colpite dalla deindustrializzazione. Ora ci aspettiamo che nella città colpita dal terremoto si possano ricostruire non soltanto le case ma anche il tessuto produttivo".

Parla del tema artistico dell'evento, "Il mondo che vorrei", il segretario della Cisl Raffaele Bonanni: "Il concerto del primo maggio è un'importante tradizione da rafforzare. E il tema di quest'anno è particolarmente importante. Nel "mondo che vorrei" ci vuole una finanza diversa, che presti più attenzione al lavoro. E c'è anche bisogno di una rivalutazione dei luoghi di partecipazione democratica, una partecipazione che deve essere sostanziale e non formale".

La Rai, per bocca del presidente Garimberti e del suo direttore generale Mauro Masi, ha confermato l'intenzione di seguire la Festa dei Lavoratori con trasmissioni che partiranno dalla mattina, in radio, e con la diretta del concerto su Rai Tre, con inizio alle 15:15 per l'anteprima e due fasce, dalle 16 alle 19 e dalle 20 alle 24.

 
<p>Sergio Castellitto. REUTERS/Stefano Rellandini</p>