Papa proclama 5 nuovi santi, tra cui eroe nazionale portoghese

domenica 26 aprile 2009 16:29
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Il Papa Benedetto XVI ha proclamato cinque nuovi santi, tra cui l'eroe nazionale del Portogallo Nuno Alvares Pereira, un frate-guerriero del Medioevo che avrebbe ottenuto l'indipendenza del Portogallo dalla Castiglia, e due donne.

Gli altri beati canonizzati oggi sono Arcangelo Tadini, morto nel 1912, fondatore della Congregazione delle Suore Operaie; Caterina Volpicelli, morta vergine a 55 anni nel 1894, fondatrice della Congregazione delle Ancelle del Sacro Cuore; Geltrude Comensoli (anche lei morta vergine nel 1903, a 56 anni), che ha fondato l'Istituto delle Suore Sacramentine, e Bernardo Tolomei, vissuto tra il 13esimo e il 14esimo secolo, fondatore della Congregazione di santa Maria di Monte Oliveto dell'Ordine di San Benedetto.

Ai pellegrini riuniti in piazza San Pietro, il Pontefice ha indicato Tadini, che organizzò anche la "Società operaia cattolica di mutuo soccorso", dicendo "quanto attuale resta il suo esempio anche oggi, in un'epoca di grave crisi economica".

Parlando della canonizzazione di Pereira, Papa Ratzinger ha detto che l'abate vissuto tra il 14esimo e il 15esimo secolo ha mostrato che "in ogni situazione, anche militare e di guerra, è possibile agire e vivere i valori e i principi della vita cristiana".

La canonizzazione di Pereira è stata occasione di grande eccitazione per i cattolici in Portogallo, dove le mostre dedicate all'eroe attirano vaste folle, così come sono molto lette le biografie a lui dedicate.

Nato nel 1360 e nominato Conestabile del Regno a soli 24 anni, nel 1385 alla guida di 6.500 soldati portoghesi Alvares Pereira sconfisse l'esercito della Castiglia, forte di 30mila uomini, nella battaglia di Aljubarrota.

Dopo di che, si disfece di tutte le sue ricchezze e si fece frate nel Convento del Carmine di Lisbona, trascorrendo gli ultimi anni in preghiera e penitenza.

E' dal 15esimo secolo che i cattolici portoghesi tentano di canonizzarlo, ma Pereira è stato elevato al rango di beato solo nel 1918. La sua proclamazione a santo si deve a un miracolo attribuitogli nel 2000, quando avrebbe guarito una donna che si era ustionata un occhio con olio bollente.

 
<p>Papa Benedetto XVI alla messa di canonizzazione di cinque santi in piazza San Pietro in Vaticano. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>