L'Afghanistan scommette sulla pace con il primo parco nazionale

mercoledì 22 aprile 2009 12:33
 

di Emma Graham-Harrison

BAMIYAN, Afghanistan (Reuters) - Un luogo unico nel cuore dell'Afghanistan, con una serie di laghi turchesi che si aprono tra le montagne desolate, era stato suggerito come parco nazionale già negli anni 70, prima che tre decenni di guerra facessero fuggire i turisti.

Oggi l'Afghanistan ha finalmente dichiarato Band-e-Amir la prima area protetta del Paese, sperando nel ritorno degli amanti della natura.

Per decenni la zona si è deteriorata, come quasi tutto il resto del paese devastato dalla guerra.

Gli ultimi magnifici leopardi delle nevi di Band-e-Amir sono stati abbattuti negli anni 80 nella guerriglia tra le truppe sovietiche e militanti della jihad e nel 2001 i talebani hanno fatto saltare in aria le enormi statue antiche di Buddha che si trovavano nella vicina valle di Bamiyan.

Ma oggi l'area si trova lontano dalle battaglie e i turisti afghani stanno iniziando a tornare. Le autorità sperano che anche gli stranieri che avevano fatto dell'Afghanistan una delle tappe del "sentiero degli hippy" negli anni 70 possano tornare in futuro.

La catena di laghi si trova ad una giornata di macchina da Kabul, su strade sterrate spesso considerate pericolose per gli stranieri e nella città più vicina c'è una sola pista d'atterraggio, anch'essa sterrata.

Ma le enormi dighe naturali che si sono formate dal lento depositarsi di marmo e che delimitano ogni pozza d'acqua di un azzurro acceso, sono uno spettacolo naturale unico.

"Non c'è niente al mondo di simile", ha detto Peter Smallwood, direttore della Società per la Conservazione naturale in Afghanistan, che ha contribuito a creare il parco. "Esistono alcune dighe di travertino più grandi di queste, ma non sono così a strapiombo sull'acqua. Sono così sottili e così alte che sembrano quasi irreali".   Continua...

 
<p>Immagine di un ragazzo in riva al lago di Band-E-amir nella valle di Bamiyan, nell'Afghanistan centrale. REUTERS/Zohra Bensemra ZB/JJ</p>