Archeologi sulle tracce della tomba di Cleopatra in Egitto

domenica 19 aprile 2009 15:54
 

ALESSANDRIA, Egitto (Reuters) - Sulla sommità di una collina da cui si vede il Mar Mediterraneo, sotto i resti di un tempio dedicato a Iside: è qui, secondo gli archeologi, che potrebbe riposare il corpo della regina egiziana Cleopatra.

La tomba della regina non è mai stata localizzata, ma gli archeologi hanno raccolto delle prove che testimonierebbero che i sacerdoti di Cleopatra, dopo il suo suicidio, ne avrebbero trasportato il corpo al tempio, dove forse la regina riposa assieme al suo amante, Marco Antonio.

"Questa potrebbe essere la più importante scoperta del 21esimo secolo", ha spiegato oggi Zahi Hawass, capo archeologo in Egitto. "Questo è il luogo perfetto dove potrebbero essere sepolti i loro corpi".

Un gruppo di archeologi egiziani e della Repubblica dominicana hanno deciso di iniziare a scavare alla ricerca della tomba di Cleopatra all'inizio dell'anno.

Grazie all'ausilio di un radar, gli studiosi hanno individuato quelle che potrebbero essere tre camere alla profondità di 20 metri sotto le rocce. Gli storici ritengono, sulla base dei testi scritti da Plutarco, che Antonio e Cleopatra siano stati sepolti assieme.

Kathleen Martinez, una studiosa della Repubblica dominicana fautrice della teoria secondo cui Cleopatra è sepolta nel tempio, crede che una delle camere possa ospitare i resti dei due amanti.

Temendo di poter essere portata come prigioniera a Roma, Cleopatra si suicidò facendosi mordere da un'aspide e si crede che anche Antonio si sia suicidato dopo la sconfitta infertagli da Ottaviano ad Azio.

 
<p>L'archeologo Zahi Hawas tiene in mano una raffigurazione in alabatro della testa della regina Cleopatra. REUTERS/Goran Tomasevic</p>