Pianista cinese Lang Lang: riporto in vita la musica

venerdì 17 aprile 2009 14:58
 

di Michael Roddy

LONDRA (Reuters) - Il grande pianista cinese Lang Lang ha detto di riuscire a riportare in vita la musica. E se le sponsorizzazioni possono aiutare le sue performance a raggiungere un pubblico più giovane e alla moda, ben vengano.

"E' un momento molto speciale in cui prima cerco di entrare in connessione con la musica e poi di fungere da ponte tra la musica che già esiste e il pianoforte, per riportare questa musica alla realtà", ha detto a Reuters il 26enne Lang.

"Ogni volta che suoni un pezzo è come generare nuova vita, e poi, dopo l'ultima nota, essa scompare".

Dare il nome a un modello di scarpe da ginnastica Adidas ispirate a lui e farsi portare in giro per la città dagli autisti a bordo di automobili Audi di cui è testimonial non significa svendersi per Lang, ma mantenere in vista Mozart e Chopin.

"E' un modo molto costoso di vivere ... perciò penso sia fantastico quando marchi come Adidas o Mont Blanc vogliono lavorare con musicisti classici e non solo con star dello sport o attori di Hollywood", ha detto.

Lang, forse il giovane pianista più noto nel panorama internazionale odierno capace di attirare grandi folle di fan ovunque, sarà a Londra per un evento di 12 giorni, sponsorizzato dal gruppo finanziario svizzero Ubs.

Lavorando con l'Orchestra sinfonica di Londra e la Scuola municipale, Lang terrà un laboratorio per 100 piccoli pianisti delle scuole elementari, darà lezioni per pianisti avanzati e farà due concerti, uno dei quali sarà il difficilissimo Bartok n.2.

L'altro è la prima britannica di un concerto per pianoforte del compositore Tan Dun, compatriota di Lang che ha scritto la musica di "Crouching Tiger e Hidden Dragon", che Lang sostiene non sia musica da film ("Io non suono musica da film").

Il crescente successo di Lang -- che ha deciso di amare la musica classica a 2 anni guardando un episodio del cartone animato Tom&Jerry in cui Tom suonava la Rapsodia Ungherese n. 2 e a 13 anni ha suonato in concerto gli Studi delle Opere di Chopin -- è diventato leggendario.