Cambiamenti climatici potrebbero aggravare siccità africane

venerdì 17 aprile 2009 12:21
 

WASHINGTON (Reuters) - La recente siccità lunga un decennio che ha ucciso 100.000 persone in Africa nel Sahel potrebbe essere solo un preavviso di una mostruosa "megasiccità" che potrebbe affliggere la regione mentre i cambiamenti climatici globali peggiorano. E' quanto hanno affermato gli scienziati.

Le siccità, alcune delle quali durate secoli, sono un elemento tipico dell'Africa sub-sahariana. Ma lo stress aggiuntivo di un pianeta sempre più caldo potrebbe rendere i periodi di siccità più duri e difficili per le persone che vivono lì, dicono gli scienziati.

"Chiaramente, la maggior parte dell'Africa occidentale è ai limiti della sostenibilità e la situazione potrebbe diventare molto più difficile in futuro con l'aumento del riscaldamento globale", afferma il climatologo della University of Arizona Jonathan Overpeck, coautore dello studio pubblicato dalla rivista Science.

Overpeck ed i suoi colleghi hanno studiato i sedimenti tra il lago Bosumtwi in Ghana che consentono di ricostruire le siccità degli ultimi 3.000 anni, mentre sinora gli studi climatici nella regione si sono estesi solo agli ultimi cento anni.

I ricercatori hanno trovato tracce delle siccità lunghe dieci anni, come quella iniziata nel Sahel negli anni '60 che uccise almeno 100.000 persone, così come megasiccità durate secoli, l'ultima delle quali estesa dal 1400 al 1750.

"Quel che sconcerta di queste tracce è che suggeriscono che l'ultima siccità sia stata relativamente minore nel contesto storico dell'Africa occidentale", dice Timothy Shanahan della University of Texas, coautore dello studio.

I dati dei decenni più recenti contenuti nelle tracce del lago Bosumtwi dimostrano che le siccità sono state collegate a fluttuazioni delle temperature delle superfici marine, un elemento conosciuto come Oscillazione Atlantica Multidecennale o Amo, dicono i ricercatori.

"Uno degli aspetti che fanno paura dei nostri riscontri e che l'Atlantico ... cambia l'equilibrio dell'acqua sull'Africa occidentale su scale multidecennale", ha spiegato al telefono Overpeck.

Le cause delle siccità durate secoli non sono note, ma i cambiamenti climatici possono rendere questo tipo di siccità più devastante. E si prevede che le temperature nella zona salgano di 5-10 gradi centigradi nel corso di questo secolo, dicono gli scienziati, malgrado i tentativi di contenere le emissioni che causano l'effetto serra, causa dei cambiamenti climatici.

 
<p>Immagine d'archivio. To match feature KENYA-DROUGHT/ REUTERS/Antony Njuguna (KENYA ENVIRONMENT ANIMALS)</p>