Asta oggetti di Michael Jackson cancellata, prosegue esposizione

mercoledì 15 aprile 2009 11:04
 

di Jill Serjeant

BEVERLY HILLS (Reuters) - Un'enorme asta di oggetti appartenuti a Michael Jackson prevista per la settimana prossima è stata annullata ieri e i banditori hanno deciso di restituire tutti gli articoli al cantante.

Il banditore d'asta Darren Julien ha detto a Reuters che la cancellazione della vendita prevista tra il 22 e il 25 aprile è il risultato di un accordo con Jackson, che aveva presentato una querela a marzo chiedendo la restituzione di alcuni oggetti.

L'esposizione pubblica dei 1.400 lotti aperta ieri a Beverly Hills continuerà fino al 25 aprile.

"L'asta non avrà luogo. Volevamo raggiungere un accordo (con Jackson) e oggi ne è stato raggiunto uno accettabile per entrambe le parti", ha detto Julien.

Julien ha dichiarato che tutti gli oggetti, tra cui uno dei guanti bianchi tempestati di cristalli indossato nelle performance di "Billie Jean" del cantante e i cancelli del suo ranch Neverland in California, saranno restituiti a Jackson al termine della mostra.

Il portavoce di Jackson, Tohme R. Tohme, ha dichiarato in una nota congiunta con Julien che i due gruppi "sono contenti" dell'accordo, che questo "permette a Michael Jackson di conservare la proprietà della Collezione di Michael Jackson".

Julien ha firmato accordi con Tohme e ha prelevato centinaia di oggetti dal ranch in rovina di Neverland per la vendita, che avrebbe dovuto raccogliere circa 10 milioni di dollari.

Questa sarebbe stata la più grande asta autorizzata di oggetti associati al Re del Pop, che è virtualmente in reclusione dall'assoluzione nel 2005 dalle accuse di aver molestato un ragazzino a Neverland.   Continua...

 
<p>Alcuni dei preziosi oggetti di Michael Jackson che erano stati in un primo tempo messi all'asta. REUTERS/Mario Anzuoni (UNITED STATES ENTERTAINMENT SOCIETY IMAGE OF THE DAY TOP PICTURE)</p>