Rifiutato visto per la Gran Bretagna al fratellastro di Obama

domenica 12 aprile 2009 17:37
 

LONDRA (Reuters) - Il fratellastro del presidente americano Barack Obama si è visto negare il visto per rientrare in Gran Bretagna dopo aver dato un falso nome alla polizia che lo aveva accusato di un'aggressione sessuale. Lo riferiscono oggi i giornali britannici.

Un database mostra che la polizia britannica aveva arrestato Samson Obama, che vive in Kenya, lo scorso novembre dopo che, secondo l'accusa, avrebbe cercato di aggredire una giovane donna, secondo quanto riportato da News of the World.

Obama aveva fornito agli ufficiali una falsa identità al momento dell'arresto, dicendo di chiamarsi Henry Aloo. Gli erano state prese le impronte ma non era stato formalmente accusato, e aveva lasciato la Gran Bretagna.

Ha cercato di rientrare in Gran Bretagna per far visita ai parenti mentre andava negli Stati Uniti, a gennaio, per l'inaugurazione del presidente Obama, ma funzionari dell'immigrazione glielo hanno impedito, scrive News of the World.

La Casa Bianca è stata informata, secondo News of the World.

Il presidente Obama è nato alle Hawaii da madre americana bianca e padre keniota. Ha parenti in Kenya.

 
<p>Il presidente americano Barack Obama. REUTERS/Jim Young</p>