L'orto della Casa Bianca darà presto i suoi frutti

venerdì 10 aprile 2009 11:00
 

WASHINGTON (Reuters) - La first lady Michelle Obama ha dato, ieri, una festa nell'orto della Casa Bianca con i bambini di una scuola elementare mentre i semi, piantati nel giardino presidenziale, potrebbero cominciare a produrre lattuga e spinaci tra poche settimane

"Non è carino?", ha detto la Obama quando, insieme a dozzine di ragazzi della Bancroft Elementary School, si è divertita a piantare i primi semi delle pianticelle dell'orto della Casa Bianca. "E' più facile che strappare l'erba".

Il giardino della cucina presidenziale, largo 102 metri quadrati nel South Lawn della Casa Bianca, dovrebbe produrre erbe come origano, rosmarino e salvia e piante come lattuga, bietole, piselli per finire con mirtilli e lamponi.

I bambini della Bancroft hanno aiutato la first lady a dare il primo colpo di zappa lo scorso 20 marzo.

Michelle Obama ha detto di sperare che l'orto, il primo orto alla Casa Bianca dai tempi del "giardino della vittoria" di Eleanor Roosvelt, durante la Seconda Guerra Mondiale, possa incoraggiare gli americani a mangiare più frutta e verdura.

"Costruire questo giardino è un modo assolutamente non dispendioso per far sì che questo accada", ha detto la first lady.

"La lattuga sarà pronta in breve tempo", forse anche per la prossima settimana, ha rivelato un assistente dello chef della Casa Bianca Sam Kass. "Per gli spinaci ci vorranno un paio di settimane".

Le erbacce saranno rimosse a mano e saranno utilizzati insetti benefici, come le mantidi religiose e le coccinelle, per il controllo degli infestanti, al posto dei pesticidi sintetici, ha riferito Kass.

"Faremo in modo che questo giardino cresca", ha concluso lo chef presidenziale.

 
<p>La first lady Usa Michelle Obama nell'orto della Casa Bianca. REUTERS/Jonathan Ernst (UNITED STATES POLITICS)</p>