Usa, nuovo lavoro dopo licenziamento, ma con stipendio inferiore

giovedì 9 aprile 2009 11:26
 

NEW YORK (Reuters) - La metà delle persone che hanno perso il lavoro negli Stati Uniti nell'ultimo anno ha dichiarato di aver trovato una nuova occupazione, ma spesso con uno stipendio inferiore e in un settore diverso.

E' quanto emerge da un sondaggio pubblicato ieri, condotto su 807 adulti che hanno perso il lavoro a tempo pieno l'anno scorso negli Usa.

L'indagine, per il sito web per il lavoro CareerBuilder.com, ha rilevato che il 49% degli intervistati ha trovato un nuovo lavoro, ma che tra questi il 49% adesso guadagna di meno.

Per il sondaggio è stato selezionato un campione rappresentativo dei lavoratori di una vasta gamma di settori in diverse posizioni in tutta la nazione, ha spiegato Jennifer Grasz, portavoce di CareerBuilder.com.

Tra coloro che hanno trovato una nuova occupazione, il 38% ha dichiarato di lavorare in un settore diverso, mentre l'8% ha detto di aver trovato un lavoro part-time, riporta il sondaggio.

Inoltre, un sesto di chi ha una nuova occupazione si è dovuto trasferire, un sesto ha un orario di lavoro più lungo e un sesto ha dichiarato di guadagnare più di prima.

"Sono notizie incoraggianti per chi sta ancora cercando", ha detto Grasz. "C'è la concezione diffusa e sbagliata che chi perde il lavoro adesso non riuscirà a trovare altre opportunità".

"Ci sono aziende che stanno assumendo in questo periodo", ha aggiunto Grasz.

Le persone di un'età compresa tra i 35 e i 44 anni sono quelle con la maggiore probabilità di trovare un nuovo lavoro, riporta l'indagine, mentre la probabilità è più bassa tra i 18 e i 24 anni. Inoltre è più frequente che gli uomini trovino un nuovo lavoro rispetto alle donne.   Continua...

 
<p>Immagine d'archivio di persone che cercano lavoro negli Usa. REUTERS/Lucy Nicholson (UNITED STATES)</p>