Crisi, chirurgia plastica nuovo investimento per trovare lavoro

mercoledì 8 aprile 2009 12:17
 

di Sue Zeidler

LOS ANGELES (Reuters) - Quando la situazione si fa dura, alcuni si rivolgono al chirurgo plastico. La recessione ha chiaramente dato un taglio agli interventi di chirurgia plastica nel 2008, con gli interventi negli Stati Uniti in calo del 9%, fino a scendere a 11,8 miliardi di dollari, stando ai dati dell'American Society of Plastic Surgeons.

Ma alcuni chirurghi e pazienti stanno riscoprendo l'interesse per questo tipo di chirurgia, in particolare tra le persone che vogliono sembrare più giovani e più "fresche" per competere meglio in un mercato del lavoro sempre più difficile.

"Ho 56 anni e sono stato nel mondo della musica per 35 anni. Lo scorso anno non è stato un buon anno e presto dovrò sostenere dei colloqui di lavoro", spiega Jeff Grabow, un dirigente di marketing musicale a Los Angeles, che recentemente ha speso 17.000 dollari per un lifting facciale.

"La chirurgia plastica ha senso per me. Sembro più giovane di 10 o 15 anni e ho più fiducia in me stesso".

Il chirurgo di Grabow, Payman Simoni, ha detto di aver eseguito sul paziente un "lifting da sveglio", utilizzando solo l'anestesia locale, che secondo lui riduce i tempi di recupero e i costi dell'operazione di circa 6.000 dollari, rendendolo un intervento estremamente popolare tra coloro che cercano lavoro.

"Prima della recessione, le persone facevano questo genere di operazioni per poi potersi divertire di più nella vita sociale"; ha detto Simoni. "Ma ora la chirurgia plastica è diventata una necessità per qualcuno. Nel mercato del lavoro di oggi le persone non possono più contare solo sulle proprie capacità. Vogliono sembrare più belli e più giovani per avere maggiori possibilità di competere per i posti di lavoro", ha concluso il chirurgo.

MESSA A PUNTO ESTETICA

L'American Society of Plastic Surgeons ha pubblicato una ricerca che testimonia come le donne americane guardino sempre più alla chirurgia estetica per essere competitive nel mercato del lavoro.   Continua...

 
<p>Crisi, chirurgia plastica nuovo investimento per trovare lavoro. REUTERS/Jo Yong-Hak</p>