Olimpiadi, Rogge ama il rugby ma non gli darà il voto

lunedì 30 marzo 2009 09:25
 

WELLINGTON (Reuters) - Le possibilità del rugby di partecipare alle Olimpiadi 2016 non godranno dell'appoggio del presidente del Cio Jacques Rogge, che fu nazionale del Belgio.

"Non ho mai trovato nella vela la gioia che provavo nel rugby", ha detto ai giornalisti Rogge, che ha partecipato a regate di tre Olimpiadi.

"Il mio amore per il rugby è intatto ... ho un sacco di simpatia ma non lo voterò".

I rugby a sette, versione semplificata di quello a 15, è in attesa con sei altre discipline -- golf, karate, sport a rotelle, squash, baseball e softball -- di essere tra le due che verranno aggiunte ai Giochi 2016.

Rogge ha detto di considerare il rugby un grande sport ma senza alcune caratteristiche idonee ai Giochi: a causa del difficile recupero dopo ogni incontro, vista la durezza degli scontri, è infatti difficile per le squadre di questo sport partecipare ad una manifestazione con tempi incalzanti. Senza dimenticare il grande distacco che c'è nel rugby fra alcune nazioni molto evolute nella pallovale e tutte le altre.

 
<p>Il presidente del Cio Jacques Rogge. REUTERS/Francois Lenoir</p>