Clima,da Usa impegno per patto ma "non abbiamo bacchetta magica"

domenica 29 marzo 2009 16:47
 

BONN, Germania (Reuters) - Gli Stati Uniti oggi hanno promesso maggiore collaborazione con il resto del mondo sul trattato sul clima delle Nazioni Unite ma hanno anche detto di non avere la bacchetta magica per combattere il riscaldamento globale.

"La mia squadra è giunta qui determinata a recuperare il tempo perso", ha spiegato l'inviato speciale Usa per il cambiamento climatico, Todd Stern, nel corso di una conferenza stampa per l'apertura dei colloqui sul clima cui partecipano 175 Paesi.

"Gli Stati Uniti saranno un partner, noi abbiamo bisogno di essere un partner per i Paesi sviluppati e per quelli in via di sviluppo", ha detto Stern in vista del meeting che si terrà dal 29 marzo all'8 aprile a Bonn.

"Ma dobbiamo farlo assieme, noi non abbiamo la bacchetta magica", ha puntualizzato.

Obama ha garantito che ridurrà le emissioni di gas nocivi degli Stati Uniti di circa il 16-17% dai livelli attuali, per riportarli a quelli del 1990 entro il 2020, all'interno di un nuovo accordo sul clima che dovrebbe essere firmato a Copenhagen in dicembre.

Sotto il suo predecessore, George W. Bush, gli Usa hanno assunto una posizione isolata rispetto alle altre potenze industrializzate, opponendosi ai limiti sulle emissioni in base al protocollo di Kyoto.

Cina e Stati Uniti sono i principali produttori di gas nocivi.