Cipro, archeologa italiana scopre tempio di 4.000 anni fa

venerdì 27 marzo 2009 18:43
 

NICOSIA (Reuters) - Un'archeologa italiana ha annunciato la scoperta di quello che si ritiene il più antico sito religioso a Cipro: un tempio che risale a 4.000 anni fa.

La scoperta al sito Pyrgos-Mavroraki vicino a Limassol, città nella zona meridionale dell'isola, pre-data ogni altra scoperta a Cipro di circa 1.000 anni, spiega l'archeologa italiana Maria Rosaria Belgiorno.

"Questa è la prima prova di religione a Cipro all'inizio del secondo millennio prima di Cristo", ha detto al quotidiano Cyprus Weekly.

Il dipartimento delle antichità di Cipro ha precisato però che saranno necessari ulteriori esami prima che la scoperta possa essere confermata.

"Non possiamo smentire la scoperta ma non possiamo neanche confermarla", ha detto una funzionaria del dipartimento, Maria Hadjicosti, a Reuters.

Belgiorno ha spiegato di aver trovato il tracciato del perimetro di un tempio a forma triangolare, comprese due stanze, sul sito.

"Non abbiamo trovato statue, ma ci sono prove che si tratta di un tempio monoteistico", ha precisato, aggiungendo che la struttura è stata probabilmente distrutta da un terremoto e abbandonata nel 1.800 avanti Cristo.

 
<p>Una veduta del sito Pyrgos Mavroraki a Cipro. REUTERS/Andreas Manolis</p>