Sudafrica nega visto a Dalai Lama, Nobel: boicottiamo summit

lunedì 23 marzo 2009 17:19
 

JOHANNESBURG (Reuters) - Diversi vincitori del premio Nobel per la Pace hanno minacciato di boicottare una conferenza in Sudafrica dopo che il governo ha negato il visto al leader spirituale tibetano, il Dalai Lama.

Il Dalai Lama avrebbe dovuto partecipare alla conferenza prevista per il 27 marzo insieme ai vincitori del Nobel per la Pace Desmond Tutu, Martti Ahtisaari e FW de Klerk, e al Comitato norvegese per il Nobel.

"Se il Dalai Lama non verrà, non ci andrò nemmeno io ... sono molto deluso", ha detto Tutu a Reuters.

Il Sunday Independent del Sudafrica ha riferito che il visto gli è stato negato a seguito di pressioni da parte del governo cinese. I funzionari dell'ambasciata non hanno ancora rilasciato commenti.

La Cina è un importante partner commerciale del Sudafrica e il portavoce del governo, Thabo Masebe, ha dichiarato che al momento la presenza del Dalai Lama non sarebbe nell'interesse del Paese.

La conferenza dovrebbe focalizzarsi su come utilizzare il calcio per combattere la xenofobia e il razzismo in vista dei Mondiali 2010, che si terranno nel paesi africano.

"L'attenzione mondiale è su di noi in quanto ospiti dei Mondiali dell'anno prossimo, e vogliamo che il motivo resti questo ... La presenza del Dalai Lama metterebbe in evidenza altre questioni", ha spiegato Masebe a Reuters.

 
<p>Il Dalai Lama. REUTERS/Yves Herman</p>