Salute, team Usa scopre gene che trasforma carboidrati in grassi

venerdì 20 marzo 2009 12:16
 

CHICAGO (Reuters) - Alcuni ricercatori statunitensi hanno trovato il gene che trasforma un piatto di pasta in grasso, offrendo nuovi indizi su come il corpo metabolizza i carboidrati e come questi contribuiscono all'obesità.

Il gene, chiamato Dna-Pk, sembra regolare il processo che, nel fegato, trasforma i carboidrati in grassi, come scrive il team dell'Università di Berkeley, California, sul giornale Cell.

"Noi speriamo che questa ricerca possa aiutare le persone a mangiare pane, pasta e riso senza doversi preoccupare di ingrassare", ha detto Roger Wong, uno dei laureati che ha partecipato allo studio.

Cavie con questo gene modificato sono rimaste magre anche quando incameravano l'equivalente di un intero buffet.

"I topi con il gene Dna-Pk modificato erano più magro e con un 40% di grasso corporeo in meno rispetto ad un gruppo di topi normali, a causa dell'incapacità di trasformare i carboidrati in grassi", ha spiegato Wong, aggiungendo che le cavie con il gene modificato non sono ingrassate anche mangiando cibi ad alto tasso di carboidrati. Sono stati riscontrati anche livelli più bassi di colesterolo nel sangue, fattore che aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiache.

Dal momento che gli esseri umani posseggono lo stesso gene, il gruppo di lavoro pensa che questo possa aiutare nello sviluppo di farmaci contro l'obesità.

 
<p>Alcuni passeggeri dela metropolitana REUTERS/Lucas Jackson/Files</p>