Crisi,chiusa tendopoli senzatetto California,simbolo declino Usa

venerdì 20 marzo 2009 11:07
 

Di Suzanne Hurt

SACRAMENTO (Reuters) - Il sindaco della capitale della California ha svelato oggi i piani per chiudere una tendopoli di senzatetto che è stata dipinta dai media mondiali come simbolo del declino americano.

Il primo cittadino di Sacramento Kevin Johnson ha promesso, comunque, di allestire prima un altro spazio che funga da rifugio per i circa 150, tra uomini e donne, che abitano lo squallido accampamento nei pressi dell'American River, ai margini del centro cittadino.

Johnson, che ha visitato la zona con il governatore della California Arnold Schwarzenegger, ha detto di confidare nella pulizia dell'insediamento da tende e macerie entro le prossime due o tre settimane

"Vogliamo muoverci il più rapidamente possibile, ha detto in una conferenza stampa, insistendo sul fatto che i senzatetto verranno trattati con la dovuta compassione.

"Vivono all'aperto, perciò noi dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere", ha detto il sindaco. "Noi, come città, non ci gireremo dall'altra parte. Affronteremo il problema con decisione".

Sacramento ha uno dei più alti tassi di pignoramenti di tutti gli Stati Uniti e i senza fissa dimora, in città e nei sobborghi vicini, hanno subito un aumento di circa il 10% nel 2007, arrivando a toccare quota 2.700.

La tendopoli è salita alla ribalta mondiale dopo che è stata oggetto di una puntata, lo scorso mese, dell'"Oprah Winfrey Show".

Alcuni gestori di rifugi locali hanno ulteriormente attirato l'attenzione dei media, affermando che altre tendopoli sarebbero sorte come funghi con l'arrivo di nuovi senzatetto appartenenti alla classe media ma costretti dagli stenti dovuti alla crisi economica a vivere in tende accanto al fiume.   Continua...