L'asta degli arredi di villa Versace supera aspettative

giovedì 19 marzo 2009 17:44
 

LONDRA (Reuters) - La casa d'aste Sotheby's potrà anche aver ritirato uno dei lotti della villa di Gianni Versace, perché sospettato di essere rubato, ma questo non ha impedito al banditore di raggiungere la cifra di 7,4 milioni di sterline dalla vendita, ieri a Londra, degli arredi della villa dello stilista sul lago di Como.

"L'asta è durata dodici ore, trasformandosi da vendita giornaliera a vendita anche serale", ha detto Mario Tavella, vicepresidente di Sotheby's Europe.

"La passione di Gianni Versace per il collezionismo variava da capolavori di artisti contemporanei che lui supportava e con i quali aveva instaurato un rapporto di amicizia fino a lavori neoclassici, combinati per creare la sua personale Arcadia a Villa Fontanelle".

"L'asta messa in piedi da Sotheby's degli arredi di Versace è il vero testamento del suo gusto, del suo occhio per la bellezza e del suo genio creativo", ha aggiunto Tavella.

Gli ultimi lotti sono stati due librerie italiane in legno di ciliegio, eseguite da Karl Roos, che sono state battute per 481.000 e 601.000 sterline rispettivamente, a dispetto di un prezzo pre-asta di circa 80.000 e 90.000 sterline.

Le librerie, che adornavano la camera da letto di Versace, furono originariamente commissionate dalla principessa Paolina Borghese, sorella di Napoleone, per la biblioteca di Palazzo Borghese, a Roma, nel 1814.

Altri pezzi pregiati dell'asta sono stati le due copie in gesso, a grandezza naturale, dei Pugili di Antonio Canova, che sono stati venduti per 433.000 sterline, più di dieci volte la loro stima più alta.

Il successo della vendita, che aveva una previsione di 2,5 milioni di sterline di guadagno, è arrivato dopo il ritiro di un ritratto, recentemente scoperto, dell'artista tedesco del diciottesimo secolo Johann Zoffany.

Il "Ritratto di George Maule", che aveva una previsione di vendita tra le 40.000 e le 60.000 sterline, è stato ritirato quando un diretto discendente del soggetto del quadro ha contattato il Registro delle opere d'arte, che si occupa di oggetti artistici e d'antiquariato, persi o rubati.   Continua...

 
<p>Due persone guardano una copia in gesso dei Pugili di Antonio Canova, tra gli oggetti di Versace messi all'asta. REUTERS/Toby Melville (BRITAIN FASHION SOCIETY IMAGE OF THE DAY TOP PICTURE) ENTERTAINMENT)</p>