Gas serra, azienda Singapore pronta a produrre navi "pulite"

giovedì 19 marzo 2009 16:07
 

di David Fogarty

SINGAPORE (Reuters) - Quando si tratta di emissioni di gas serra, l'industria dei trasporti navali non è particolarmente sensibile alla questione ambientale.

Le navi gestiscono quasi il 90% del commercio globale, e fino a poco tempo fa, è stata così grande la richiesta di automobili, macchinari elettronici e carbone, che non è stato certo considerevole lo sforzo per contenere le emissioni inquinanti delle navi.

Ma le pressioni si stanno facendo consistenti sia in seno all'Unione Europea che alle Nazioni Unite, per rendere le navi più efficienti e le loro ciminiere più ecologiche.

Proprio a pochi chilometri da uno dei porti più affollati del mondo, un'azienda di Singapore ha affermato di avere la soluzione che possa aiutare l'industria navale a ripulirsi un po'.

Ecospec sostiene di aver inventato un metodo potente e sperimentato che rimuove l'anidride carbonica e l'ossido nitrico, responsabili del surriscaldamento del globo, e l'anidride solforosa, che causa le piogge acide e la fuliggine dagli scappamenti delle navi.

Il processo, che utilizza l'acqua alcalina del mare spruzzata nelle ciminiere per ripulirle dai gas e dalla fuliggine, è stato testato su una nave cisterna e ha avuto l'approvazione dell'American Bureau of Shipping.

L'inventore Chew Hwee Hong ha affermato che la sua azienda ha già sviluppato metodi non chimici di trattamento dell'acqua e che, nel 2008, ha raccolto la sfida di una enorme nave cisterna del Medio Oriente per trovare un modo di limitare le emissioni di CO2.

L'idea è di trovare un metodo che non causi ulteriori danni ambientali e che ripulisca le ciminiere da altri gas inquinanti.   Continua...

 
<p>Navi al largo di Singapore. REUTERS/Vivek Prakash</p>