Segni dei tempi: meno interventi chirurgici e meno Lamborghini

giovedì 19 marzo 2009 12:11
 

(Reuters) - La recessione mondiale si manifesta in cose grandi e piccole, la maggior parte deprimenti, alcune eccentriche e in ogni caso spesso riflettendo l'inventiva degli esseri umani. Di seguito un elenco di alcuni segni del cambiamento dei tempi.

* In Gran Bretagna, dove la crisi si fa sentire sempre più, sono sempre meno le persone che stanno prendendo in considerazione gli interventi di chirurgia estetica. Secondo un sondaggio condotto su 120 chirurghi dell'Associazione britannica dei chirurghi plastici, estetici e ricostruttuvi, almeno la metà ha parlato di una notevole riduzione delle operazioni cosmetiche e dei consulti per i pazienti.

* Un caffé pasticceria a Jackson Heights, nel quartiere Queens a New York, che tra i propri clienti vede scrittori freelance e altre persone che scrivono con il laptop ha messo sotto chiave le prese della corrente per scoraggiare i clienti a trascorrere lì tutta la giornata. Adesso chi si siede e scrive con il laptop può rimanere nel negozio fino a quando dura la batteria.

* A Osaka, in Giappone, ha provocato molto scalpore la diffusione della cifra destinata al cibo per i sei koala dello zoo cittadino. Ognuno dei graziosi animaletti dello zoo Tennoji sgranocchia foglie di uno speciale tipo di eucalipto per un valore di 40.000 yen al giorno (400 dollari), una spesa che di questi tempi è stata molto criticata, secondo quanto riferito dal quotidiano Asahi.

* Il periodo di attesa per avere una Lamborghini è sceso a sei mesi rispetto ai 12 necessari fino a poco fa, secondo quanto riferito dall'AD di Lamborghini, Stephan Winkelmann, al salone dell'auto di Ginevra. Alcuni clienti hanno cancellato gli ordini perché sono rimasti a corto di denaro o perché con la crisi hanno perso il lavoro. Altri invece ritengono che coi tempi che corrono non sia il caso di guidare un'auto che dà così nell'occhio.

* Il numero dei milionari americani è sceso di oltre un quarto lo scorso anno con la crisi finanziaria che ha decimato i loro investimenti. Negli Usa, il numero di coloro che hanno una casa con un valore netto di 1 milione di dollari o più, escluse le prime case, è sceso di 2,5 milioni a 6,7 milioni nel 2008, secondo una ricerca realizzata da Spectrem Group. Si tratta della cifra più bassa dal 2003.

* Eddie Doyle conosceva davvero tutti. E dopo 35 anni dietro al bancone del bar "Bull and Finch" di Boston -- che ha ispirato la serie tv "Cheers" -- Doyle è stato licenziato. Il proprietario del bar ha spiegato che è colpa dell'economia. Doyle, 66 anni, ha detto al quotidiano Boston Globe di non essere arrabbiato e che forse scriverà un libro.

* Sempre più britannici fanno più spesso la doccia che il bagno per evitare che le bollette di casa lievitino troppo, in tempi di recessione. Il Daily Telegraph di Londra ha detto che alcuni esperti della Unilever hanno dimostrato che i consumatori stanno comprando più gel per doccia che bagnoschiuma.

* Il finanziere britannico Brian Myerson ha chiesto alla Corte d'Appello di stracciare l'accordo di divorzio da 11 milioni di sterline firmato con l'ex moglie Ingrid, adducendo come motivo che le azioni della sua azienda hanno perso oltre il 90% da quando è stato siglato l'accordo.

 
<p>Immagine d'archivio di un particolare di una Lamborghini Gallardo e di una modelal al Salone dell'Auto di Ginevra. REUTERS/Denis Balibouse (SWITZERLAND)</p>