Francia, Sarkozy all'attacco di una principessa

mercoledì 18 marzo 2009 18:52
 

Di Elizabeth Pineau

PARIGI (Reuters) - La Francia ha trovato un nuovo, originale modo di contestare il presidente Nicolas Sarkozy: leggere un racconto del 17esimo secolo che parla di un amore contrastato.

Sarkozy racconta di aver detestato, fin da quando andava a scuola, "La Principessa di Cleves", un classico di Madame de La Fayette, pubblicato nel 1678 e insegnato nella maggior parte delle scuole francesi.

Ora, di pari passo con il calo dei consensi verso il presidente francese, le vendite di questo libro sono in ascesa.

Alla fiera del libro di Parigi di questa settimana, gli editori hanno raccontato di aver venduto tutte le copie del libro, mentre le spillette con la frase "Io sto leggendo La principessa di Cleves" sono andate a ruba in poche ore.

L'opinione del presidente francese riguardo a questo racconto è ormai conosciuta. Nel 2006, ben prima di arrivare all'Eliseo, Sarkozy rilasciò una dichiarazione emblematica dei suoi ricordi non felici in merito a quest'opera.

"Un sadico o un idiota, fate voi, ha incluso domande su 'La principessa di Cleves' in un esame per chi faceva domanda per un posto nel settore pubblico", disse all'epoca Sarkozy.

Questi suoi ripetuti attacchi hanno accresciuto sensibilmente la popolarità del racconto, facendone anche un simbolo di dissenso nel momento in cui le critiche nei confronti delle politiche economiche di Sarkozy sono particolarmente accese.

Si sono moltiplicate le letture pubbliche dell'opera in molte università prestigiose, come la Sorbona di Parigi, o nei teatri.

Jean Fabbri, segretario generale dello Snesup, ha affermato che la lettura di questo libro è "una forma di resistenza".

"E' come se lo stato ci stesse dicendo che cosa è giusto e cosa è sbagliato studiare. Uno dei compiti delle università è difendere la libertà di pensiero", ha detto Fabbri alla Reuters.

 
<p>Il presidente francese Nicolas Sarkozy. REUTERS</p>