Formula Uno, Ecclestone: cambiamenti miglioreranno le corse

mercoledì 18 marzo 2009 14:36
 

LONDRA (Reuters) - Assegnare il titolo mondiale di Formula Uno al chi consegue il maggior numero di vittorie spingerà i piloti ad una competizione più serrata in questa stagione. E' quanto ha detto il patron della Formula uno Bernie Ecclestone.

La Fia ha approvato il cambiamento delle regole ieri, con i punti che varranno solo in caso di parità di vittorie tra i due piloti in testa e il consueto sistemi dei punti, invece, a decidere il titolo costruttori e le posizioni dal secondo posto in giù.

Ecclestone aveva proposto un sistema di medaglie in stile olimpico, con il titolo assegnato al pilota che avesse vinto più medaglie d'oro, dopo che l'anno passato il pilota McLaren Lewis Hamilton si era laureato campione del mondo pur avendo vinto meno gran premi rispetto al pilota brasiliano della Ferrari Felipe Massa.

Il patron della Formula Uno si è comunque detto soddisfatto del compromesso.

"E' una sorta di variazione della mia proposta del sistema delle medaglie ma è comunque un buon punto di partenza", ha detto Ecclestone

"L'idea principale è quella di spingere un pilota che è in seconda posizione a tentare di vincere la corsa invece di ragionare che un'eventuale vittoria gli farebbe guadagnare solo due ulteriori punti. Due punti in più non sono una buona motivazione per un pilota per tentare di sorpassarne un altro".

"Per quale motivo un pilota che è secondo dovrebbe tentare di superare quello al comando? Perché prendere dei rischi quando il premio consiste in soli due punti in più?"

Ecclestone ha affermato che la mancanza di sorpassi in Formula Uno è derivata tanto dalla mentalità dei piloti e dal sistema dei punti quanto dal tipo di vetture e di circuiti.

"Io credo dipenda molto dai piloti che guidano attualmente. Se tu fossi primo e io fossi secondo e io dovessi pensare che sorpassarti costituirebbe un rischio, non lo farei."

Il cambiamento è stato approvato all'unanimità dal consiglio della Federazione e le prime reazioni dei piloti sono positive.

La stagione partirà a Melbourne, Australia, il 29 Marzo

 
<p>Il boss della Formula uno Bernie Ecclestone. REUTERS/Stringer</p>