Omicidio Meredith, mini-risarcimento per Lumumba

lunedì 16 marzo 2009 12:53
 

PERUGIA (Reuters) - La Corte d'appello di Perugia ha disposto un risarcimento di 8.000 euro per Patrick Lumumba, il congolese arrestato e poi prosciolto nell'inchiesta sull'omicidio della studentessa britannica Meredith Kercher, che aveva chiesto mezzo milione di euro per ingiusta detenzione.

Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Lumumba, che all'epoca dell'omicidio gestiva un bar, fu arrestato pochi giorni dopo l'omicidio avvenuto nella notte del primo novembre del 2007, e rilasciato dopo circa due settimane per poi uscire dall'inchiesta.

Il congolese -- che ha già querelato per calunnia la studentessa americana Amanda Knox, attualmente sotto processo per l'omicidio con l'ex fidanzato Raffaele Sollecito -- ritiene di essere stato pesantemente danneggiato dal suo coinvolgimento nell'inchiesta, che ha avuto larga eco sui media internazionali.

"Bisognava calcolare i danni di immagine, quelli patrimoniali e quelli alla salute che questa vicenda gli ha realmente riservato", ha commentato a Reuters l'avvocato di Lumumba, Carlo Pacelli, annunciando ricorso in Cassazione.

 
<p>Il musicista congolese Patrick Lumumba REUTERS/Daniele La Monaca</p>