Usa, cantante Chris Brown incriminato per aggressione a Rihanna

venerdì 6 marzo 2009 15:21
 

di Dan Whitcomb

LOS ANGELES (Reuters) - Il cantante Chris Brown è stato incriminato ieri per percosse e minacce nell'aggressione ai danni della sua ragazza, la popstar Rihanna, alla vigilia della cerimonia di consegna dei Grammy.

Brown, 19 anni, è apparso brevemente davanti alla Superior Court di Los Angeles, ma non si è pronunciato sulle accuse. La sentenza è stata posticipata al 6 aprile.

Vestito con un abito grigio, camicia bianca e cravatta, il cantante R&B non ha mostrato emozioni, e ha risposto a monosillabi al giudice.

Il tribunale ha emesso un'ordinanza che impedisce a Brown di "tormentare, minacciare e usare la forza" contro chiunque. Ma al cantante non è stato impedito di tenersi in contatto con Rihanna, con la quale sembra essersi riconciliato.

Brown ha aggredito Rihanna, di 21 anni, la sera prima dei Grammy Awards dell'8 febbraio a Los Angeles e, se sarà condannato, rischia fino a 4 anni di carcere. Non è ancora chiaro se Rihanna, che ieri non era presente in tribunale, testimonierà contro di lui.

Entrambi hanno annullato le loro esibizioni ai Grammy, e pochi giorni dopo l'episodio è stata diffusa su internet una fotografia di Rihanna con il volto gonfio e pieno di lividi.

 
<p>Il cantante Chris Brown davanti alla Superior Court di Los Angeles. QUALITY FROM SOURCE REUTERS/Bob Chamberlin/Pool (UNITED STATES)</p>