Segni dei tempi: Rolls-Royce non è più di moda, tornano i panini

mercoledì 4 marzo 2009 12:36
 

(Reuters) - La recessione mondiale si manifesta in cose grandi e piccole, la maggior parte deprimenti, alcune eccentriche e in ogni caso spesso riflettendo l'inventiva degli esseri umani. Di seguito un elenco di alcuni segni del cambiamento dei tempi.

* I sandwich britannici sono famosi per i ripieni frutto di un mix di ingredienti stravaganti, ma i supermercati Marks and Spencer, alla luce della crisi economica, hanno deciso di tornare alle cose semplici proponendo un sandwich alla marmellata di fragole. Per poco meno di un dollaro potete comprare due fette di pane imburrato con il ripieno di marmellata di fragole. "Per coloro che non ne mangiano uno da anni, assaggiatelo e sarà come tornare bambini", assicura la catena di supermercati, che ha definito il sandwich "uno dei maggiori piaceri semplici della vita".

* In Corea del Sud il più famoso canale di televendite, nel tentativo di spingere i propri spettatori a fare più acquisti, offre loro la possibilità di vincere prodotti di uso quotidiano come spaghetti, carne in scatola o carta igienica al posto di beni di lusso. "Abbiamo iniziato la nuova campagna all'inizio dell'anno nel tentativo di attrarre i clienti che stanno riducendo i loro acquisti a causa della crisi economica", ha spiegato Won Ji-hye dell'emittente tv CJ Home Shopping. "Naturalmente hanno risposto con entusiasmo".

* L'agente immobiliare di Manhattan Sharon Baum vuole disfarsi della sua Rolls-Royce, ma non perché non sia più in grado di sostenere l'affitto mensile, pari a oltre 3.000 dollari. "Voglio stare al passo coi tempi", ha spiegato al The New York Times. "Con la recessione, non è più il caso...". Tuttavia Baum deve pagare anche per rescindere il contratto di affitto, che terminerà nel 2010. "Sembra proprio che i beni di lusso abbiano perso il loro valore, se persino alcune persone che se li posso permettere, preferiscono pagare per disfarsene", commenta il Times.

* Per le persone dotate di fantasia o per chi vive la vita a ritroso come Benjamin Button, sono ancora disponibili su Amazon.com dei libri che risalgono agli anni Novanta e che prevedono forti guadagni con l'indice azionario Dow Jones. Tra questi titoli anche "Dow 30.000 entro il 2008" e persino un "Dow 100.000: realtà o finzione". Attualmente l'indice Dow è sotto i 7.000 punti: quasi al livello che raggiunse nel 1997.

* American Express, colpita dalla crisi delle carte di credito, offre 300 dollari a un numero ristretto di suoi clienti negli Stati Uniti affinché saldino i conti e chiudano il servizio. Alcuni selezionati detentori di questa carta di credito devono chiudere il loro conto a marzo o ad aprile per poter ricevere una carta pre-pagata Amex da 300 dollari. Considerata a lungo la carta di credito dei ricchi, negli ultimi periodi American Express sta cercando di rivolgersi a una più ampia fetta di mercato anche se la strategia si sta ritorcendo contro. I risultati della compagnia hanno registrato un crollo alla fine del 2008.

* L'Islanda, il cui sistema bancario e la cui valuta sono sull'orlo del collasso, ha messo in vendita la sede della sua ambasciata a Washington. L'edificio, composto da 10 camere da letto e costruito nel 1928, ha ospitato l'ambasciatore islandese dal 1965 ed è dotato di piscina e garage riscaldato. Il Wall Street Journal ha scritto che anche gli edifici di New York, Londra e Oslo sono in vendita.

* Service Corp International, un'impresa di pompe funebri, ha registrato un calo dei profitti del 94%. "La scarsa fiducia dei consumatori che ha colpito le vendite di 'servizi cimiteriali prima del bisogno' si è associata a uno straordinario declino dei mercati finanziari, traducendosi in un pesante effetto negativo per i nostri risultati operativi cimiteriali", ha spiegato l'AD Tom Ryan. Per "vendite cimiteriali prima del bisogno" si intendono gli spazi per la sepoltura e altri servizi che sono stati acquistati prima della morte di una persona.

 
<p>Una Rolls Royce. REUTERS/Arnd Wiegmann</p>