Le immagini di alcolici in tv spingono i telespettatori a bere

mercoledì 4 marzo 2009 09:56
 

LONDRA (Reuters) - Guardare film e pubblicità in cui l'alcol è molto presente spinge le persone a bere. Lo rivelano oggi alcuni ricercatori olandesi.

Un esperimento condotto su studenti ha mostrato che i volontari esposti a film e spot pubblicitari in cui l'alcol era un argomento predominante hanno bevuto in media una bottiglia e mezzo di birra in più durante l'ora passata davanti allo schermo.

Le scoperte suggeriscono che potrebbe essere necessario avvisare esplicitamente i telespettatori se i film contengono immagini di alcolici, perché hanno un effetto diretto sul comportamento, hanno sottolineato i ricercatori dell'Università Radboud di Nimega.

"Le implicazioni di queste scoperte suggeriscono che, se in certi gruppi si cerca di ridurre il consumo di alcol, potrebbe essere utile tagliare le immagini di bevande alcoliche nei programmi e nelle pubblicità destinati a questi gruppi", scrivono Rutger Engels e i suoi colleghi.

Lo studio si è svolto su 80 studenti maschi a cui sono stati mostrati due film, uno con meno "contenuti alcolici" rispetto all'altro. I volontari hanno anche visto spot pubblicitari "neutri" e altri di bevande alcoliche.

Durante la proiezione dei film, durati un'ora ciascuno, gli studenti potevano bere birra, vino o bevande analcoliche a loro piacimento.

Il consumo massimo di alcol è stato di quattro bottiglie, ma ci sono stati anche ragazzi che non hanno bevuto per niente.

"Questo è il primo studio sperimentale che mostra un collegamento tra l'esposizione a immagini di alcolici e il comportamento di consumo immediato", ha detto Engels in una nota.

 
<p>Immagine d'archivio di bottiglie di birra. REUTERS/Nicky Loh (TAIWAN)</p>