Papa: per Italia la priorità sono lavoratori e loro famiglie

domenica 1 marzo 2009 12:41
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - In questo momento di crisi, la priorità sono i lavoratori e le loro famiglie. Lo ha dichiarato oggi Papa Benedetto XVI, in riferimento alla situazione italiana.

"C'è bisogno di comune e forte impegno, ricordando che la priorità va data ai lavoratori e alle loro famiglie", ha detto il Pontefice dopo la recita dell'Angelus.

Il Papa ha salutato i lavoratori della Fiat "di Pomigliano d'Arco, venuti a manifestare la loro preoccupazione per il futuro di quella fabbrica e delle migliaia di persone che, direttamente o indirettamente, dipendono da essa per il loro lavoro".

"Penso anche ad altre situazioni ugualmente difficili, come quelle che stanno affliggendo i territori del Sulcis-Iglesiente, in Sardegna, di Prato in Toscana e di altri centri in Italia e altrove".

"Mi associo ai Vescovi e alle rispettive Chiese locali nell'esprimere vicinanza alle famiglie interessate dal problema... Desidero esprimere il mio incoraggiamento alle autorità sia politiche che civili, come anche agli imprenditori, affinché con il concorso di tutti si possa far fronte a questo delicato momento", ha aggiunto Papa Ratzinger.

 
<p>Papa Benedetto XVI saluta i fedeli in piazza San Pietro. REUTERS/Alessia Pierdomenico</p>