California: stato d'emergenza per siccità, forse acqua razionata

sabato 28 febbraio 2009 11:04
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Il governatore della California Arnold Schwarzenegger ha dichiarato ieri lo stato d'emergenza a causa della siccità, dicendo di aver preso in considerazione un provvedimento per il razionamento dell'acqua a fronte di perdite per circa 3 miliardi di dollari a causa di un livello inferiore al solito quest'anno di precipitazioni piovose.

Circa 95.000 posti di lavoro sono andati perduti nell'agricoltura, alcune comunità ne saranno devastate ed alcuni coltivatori nello stato più economicamente redditizio nel settore agrario semplicemente non saranno in grado di piantare, hanno detto funzionari dello stato, definendo l'attuale siccità la più costosa di sempre.

Schwarzenegger, ansioso di realizzare dighe criticate da alcuni così come programmi di riciclo dell'acqua di più ampio consenso, ha lanciato un appello alle città affinché riducano i consumi idrici a fronte di possibili limitazioni imponibili già a fine mese.

"La California affronta il suo terzo anno consecutivo di siccità e dobbiamo essere preparati al peggio, un quarto, quinto e forse sesto anno di siccità", ha detto Schwarzenegger in una dichiarazione, aggiungendo che le recenti tempeste non sono state sufficienti per salvare lo stato dall'emergenza.

Ha lanciato un appello chiedendo agli utenti di ridurre del 20% i consumi ed alle agenzie statali di potenziare i piani di riduzione dell'acqua.