Traffico web sul cellulare continua a crescere anche a gennaio

mercoledì 25 febbraio 2009 11:17
 

di Tarmo Virki

HELSINKI (Reuters) - Il traffico globale di dati "mobile" passato attraverso il portale mobile di Opera - l'azienda che produce l'omonimo browser - è cresciuto a gennaio del 18% rispetto al mese di dicembre, con un tasso di crescita che è il più elevato da maggio 2008. Lo ha annunciato oggi Opera.

Gli operatori del settore wireless sono entusiasti per i crescenti ricavi garantiti dal boom della navigazione Internet e del social networking via cellulare, mentre calano quelli provenienti dal traffico voce.

Il traffico di dati sulle reti degli operatori del mobile nel 2008 sono cresciuti mediamente 4,7 volte, e alcuni operatori hanno registrato una crescita addirittura di oltre 10 volte, grazie anche all'utilizzo delle data card per il wireless che si usano nei pc portatili, secondo l'azienda di apparecchiature per le telecomunicazioni Nokia Siemens.

Nokia Siemens [NSN.UL] e i concorrenti Ericsson e Alcatel-Lucent, che hanno scontato in anni recenti l'aggressiva politica di prezzi di società asiatiche, come Huawei [HWT.UL], sperano che il crescente traffico dati porti a nuovi ordinativi.

Il browser Opera Mini contava a gennaio 20 milioni di utenti, che hanno avuto accesso a Internet attraverso i server di Opera e che hanno generato oltre 122 milioni di megabytes di traffico dati per gli operatori in tutto il mondo.

Opera ha reso noto che Facebook e gli altri servizi di social networking sono uno dei fattori più importanti di generazione del traffico.

La maggior parte delle visite a comunità online come Facebook sono ancora oggi fatte da persone che se ne stanno sedute di fronte a un pc raccontando ai loro amici dove sono e come si sentono, scambiano opinioni sui loro film preferiti e brani musicali o caricano video.

Ma la natura spontanea e personale di questo tipo di comunicazione indica che può funzionare perfettamente anche sul cellulare.

La settimana scorsa, alla fiera Inq del Mobile World Congress, una società controllata da "3" di Hutchison Whampoa ha vinto il premio per il tascabile dell'anno con un apparecchio che promette facile accesso ai social network a basso costo.

 
<p>Un telefonino WiGOMO One. REUTERS/Gustau Nacarino</p>